Archivio

Eventi

Da dove partire per immaginare una formazione basata su un approccio complesso alla Salute?

Slow Medicine e Complexity Institute sono i due enti promotori della nuova Scuola della Salute, in rampa di lancio in questo autunno 2018.

Da venerdì 26 a domenica 28 Ottobre, ad Abano Terme (PD) si riuniranno 30 esperti in diverse discipline (medicina, psicologia, biologia, antropologia, agronomia, geologia, economia, ingegneria, architettura, filosofia, politica), capaci di un pensiero aperto e trasversale, disposti a discuterne e a impegnarsi in questa direzione.

Per saperne di più clicca qui

Si chiama KUM! Festival, il nuovo progetto di Massimo Recalcati, che si svolge dal 19 al 21 ottobre 2018 alla Mole Vanvitelliana di Ancona. Il sottotitolo Curare, Educare, Governare – come si legge nella presentazione – amplia il campo della riflessione e sottolinea la difficoltà e l’ambiguità del curare e del prendersi cura”.
Per i tre giorni del Festival, non solo specialisti della clinica (psicoanalisti, psichiatri, medici, pedagogisti), ma anche filosofi, antropologi, storici, scrittori, intellettuali rifletteranno insieme col pubblico sui complessi temi del disagio, della politica sanitaria, della pratica della cura.

 

Fino all’11 novembre 2018, nella città belga di Kortrijk si svolge Play, un festival diffuso in tutta la cittadina, che presenta le opere di quaranta artisti internazionali, ispirate al tema del gioco. Gioco inteso come forma di arte coinvolgente, partecipativa, interattiva, multimediale: insomma complessa, in grado di esprimere l’emergere di nuove forme di creatività e di relazione.

L’8 giugno 2018 a Roma, nella sede della Confindustria (viale dell’Astronomia 30),  si tiene il seminario Industria 4.o
Aperto a tutti – previa registrazione – tratta i seguenti temi: Rivoluzione industriale, fabbrica intelligente e Piano “impresa 4.0”; Health care 4.0; Digital economy, occupazione e nuovi rapporti di lavoro; Digital economy, nuove competenze e ruolo della formazione.

 

 

Scaricabile on line l’articolo inedito che il fisico Ettore Majorana scrisse nel 1938, anno della sua misteriosa scomparsa, anticipando di decenni alcune intuizioni sulle scienze della complessità

Per Saperne Di Più