Archivio

da leggere e vedere

di Piero Dominici

Una questione complessa, quella della complessità! Siamo ancora poco consapevoli della sua natura (appunto) complessa e ambivalente: una complessità che è cognitiva, soggettiva, sociale ed etica, ma anche linguistica e comunicativa. Poco consapevoli che la complessità è una caratteristica strutturale/connaturata ai gruppi umani, alle relazioni, al sistema sociale, al mondo biologico. Per ciò che riguarda il mondo degli oggetti, invece, dovremmo parlare di sistemi complicati e non complessi, dal momento che siamo in grado di scomporne e analizzarne le parti per comprenderne il comportamento e il funzionamento. Per Saperne Di Più

Il Premio Lagrange – Fondazione CRT è il più importante riconoscimento internazionale per lo studio dei sistemi complessi, istituito dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Torino e coordinato dalla Fondazione ISI – Istituto per l’Interscambio Scientifico.

Nel 2018 il riconoscimento è stato assegnato al fisico cileno César A. Hidalgo, professore di Media, Arts and Sciences al Mit di Boston. I suoi studi sono tradotti anche in italiano da Bollati Boringhieri.

 

Per Saperne Di Più

Il Festival Ars Electronica di Linz (Austria) mette a disposizione a questo indirizzo i preziosi materiali multimediali presentati durante l’edizione 2018.
Ars Electronica, fin dal 1978,  è un punto di riferimento avanzato sulle ricerche che si muovono sperimentalmente alla “confluenza di arte, tecnologia e società”; il tema specifico su cui si confrontano gli interventi, le mostre, le performance, le interazioni, i prodotti,  le proposte cambia di anno in anno. Il tema  conduttore dell’edizione 2018 sembra fatto apposta per gli studi sulla complessità, con il suo titolo: “Errore. L’arte dell’imperfezione”. Nell’ultima edizione, sono intervenuti più di 1000 fra artisti, scienziati, attivisti e imprenditori, con un’affluenza di pubblico che ha superato le 100.000 presenze.

 

Dal 24 agosto al 2 settembre 2018 ad Abano Terme (Pd), si svolge la sesta edizione della Complexity Summer School, organizzata dal Complexity Institute e dedicata quest’anno al tema affascinante della mente.

Titolo: Mind & purpose. Un approccio interdisciplinare alla complessità della mente.

Obiettivo, come si legge nel programma: accompagnare i partecipanti in un percorso di costruzione di un “Mind Transformative Purpose (MTP)”, personale, aziendale o sociale,
facendo tesoro degli insegnamenti sulla complessità della mente.

Le nuove definizioni di “ambiente” e “non ambiente” nel contesto socioeconomico attuale

13 Luglio 2018, ore 16:00 – 19:00 presso “Ecomuseo” di Cerete (Bergamo) – Aula didattica NAB

Incontro sulla ridefinizione del concetto di ambiente in tempi contemporanei.
L’evento vuole dare voce alle diverse proposte che vedono nella società attuale un concetto di “ambiente” profondamente modificato, sia dai criteri di sostenibilità che dalle nuove tecnologie digitali, secondo punti di vista che possono trovare o meno punti di equilibrio con una tradizione nota. Per i dettagli >>> Festival della complessità 2018

Da qualche mese , una nuova pagina aperta su Facebook, lancia due o tre discussioni a settimana sui temi dedicati a big data, tracciabilità on line, Internet delle cose, problemi di privay, e simili: il tutto in ottica complessa e sistemica. Per seguire le discussioni e per parteciparvi, basta accedere a Facebook e mettere un like sulla pagina